Oggi dalle 16 alle 20.30, al Circolo Etnoblog di Riva Traiana, va in scena la terza edizione dell’Alt Summer Festival, un concorso musicale dedicato ai giovani entro i 24 anni, che prevede la partecipazione di alcuni ospiti di spessore artistico, sia sul palco, sia nella giuria che valuterà i partecipanti all’evento.

Si esibiranno, infatti, dal vivo: l’ex Sottotono Tormento (rapper che dominò la scena italiana durante gli anni ’90), i talenti locali Ldc, Soulshine, Gio Green e Sandro Su. I deejay in consolle saranno Jay Park e Numquam Flere, con la supervisione dell’esperto Dj Color. La giuria è composta invece dallo stesso Tormento, con alcuni artisti triestini del calibro di Al Castellana, Riki Malva e Daniele “Speed” Dibiaggio.

«L’Alt Summer Festival è un progetto nato tre anni fa, da un’iniziativa dell’Associazione cittadini e familiari per la lotta alla tossicodipendenza, in collaborazione con l’Azienda sanitaria, Ser.T, la cooperativa sociale La Quercia, 2001 Agenzia sociale ed Etnoblog», spiega Matteo Verdiani, uno degli organizzatori. Che prosegue: «Quest’anno la manifestazione rientrerà nell’ambito del progetto del Ministero della Salute, “Insieme per la sicurezza”, promosso dal Dipartimento di Prevenzione e Dipendenze, sempre dell’Azienda sanitaria, rinforzando così la grande rete di moltiplicatori di azioni preventive già esistenti. Il progetto Alt Summer Festival ha definito importanti obiettivi, come la valorizzazione dei giovani, la sperimentazione di occasioni di divertimento senza l’ausilio di alcol o sostanze, per dimostrare che anche la vita con le sue vicissitudini può lasciar “senza fiato”, la somministrazione di materiale informativo, soprattutto riguardante la guida in stato di ebbrezza».

Sabato all’Etnoblog, parteciperanno all’evento non solo triestini, ma anche tanti ragazzi che arrivano dal resto della regione, e anche da Firenze e da Ferrara.

Sarà una battaglia musicale a ritmo di hip hop. La giuria avrà il compito di assegnare “il premio qualità” a chi proporrà la canzone più originale, curata dal punto di vista musicale, con il testo più interessante, eseguita dal Mc con il miglior “flow” (l’abilità di mettere in sequenza le rime rap) e la migliore presenza scenica sul palco.

«Vi sarà anche il premio “Fraja”, per chi farà far più baccano al pubblico, quindi è consigliabile portare il maggior numero di amici – commenta Matteo Verdiani -. I premi consistono in un kit di registrazione casalinga composto da microfono, mixer, asta e rispettivi cavi messi a disposizione da Technomusic, e in un buono da spendere in vestiti e gadget da Xtreme».

Partner della manifestazione anche il collettivo di artisti Hmls (che ha curato tutte le grafiche e ha realizzato una tela dedicata all’evento) e la Hole City Records, nuova etichetta discografica dedicata all’hip hop, nata da un’idea di Dj Color, che segue il lavoro in studio di registrazione (supportato da Tommy Knockers), Nick Beat e Kenny Knez, che si occupano della direzione artistica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA