Volere Volare & ZufZone

 

Volere Volare è semplicemente il giornale della nostra Associazione!

Il fatto di essere una redazione aperta a tutti la fa diventare uno spazio originale, democratico e di scambio. Un posto dove il racconto si intreccia con la poesia, dove si parla di cinema, libri, dove ognuno legge i propri testi e tutti li commentano, criticano, dove ognuno esprime la propria opinione liberamente.

La redazione è aperta a tutti, è uno spazio originale, democratico e libero. Un posto dove il racconto si intreccia con la poesia, dove si parla di cinema, di libri, dove ognuno esprime la propria opinione. L’argomento di ogni numero viene creato assieme, per tradurre in parole l’esperienza.

Per approfondirediversi temi, si organizzano anche incontri ed interviste con esperti e personaggi dell’attualità e della cultura. Il giornale promuove, inoltre, attività di prevenzione negli istituti scolastici, come laboratori di scrittura e di confronto sui temi tipici dell’età adolescienziale. 

La redazione:

Direttore editoriale: Pino Roveredo

Direttore responsabile: Elena Dragan

Coordinatore: Gabriel Schuliaquer

Caporedattore: Gigliola Bagatin

Referente : Daniela Colomban

Immagini, grafica e web: Nanni Spano con la collaborazione dell’Associazione Culturale Daydreaming Project.

ZufZone

 

ZufZone si propone di collaborare con la redazione di Volere Volare per portare nuovi contributi di innovazione, mantenendo la linea storica e rispettando l’identità del giornale.
ZufZone è una realtà che utilizza la parola come mezzo per una strutturazione identitaria. Ritiene, infatti, che attraverso la parola poetica si possano riportare luce e profondità in luoghi altrimenti lasciati ai margini, coinvolgendo in questa ricerca realtà culturali del territorio.

In tal senso, nel giornale si propone la pubblicazione di testi poetici selezionati. Si affronteranno, inoltre, questioni sociali ed educative presenti nel territorio triestino, aprendosi però a un dialogo che ricerchi anche uno sguardo più ampio e internazionale.
ZufZone si propone, inoltre, di creare contenuti online promuovendo progetti aperti alla musica e all’arte.